Come Diventare il Punto di Riferimento nel Tuo Settore
Francesco Campa 18/05/2016

 


Chi desidera avviare un business, sia di tipo tradizionale che su Internet, si concentra (troppo) sulla concorrenza.

E’ come se esistessero solo i competitors.

Io credo, invece, che l’analisi della concorrenza sia semplicemente uno dei vari aspetti da valutare, ma non il solo.

Allora viene presa in considerazione l’alternativa (infelice), che conduce a questo ragionamento: “se c’è molta concorrenza abbasso i prezzi dei miei prodotti/servizi, così mi accaparro un maggior numero di clienti, ed è fatta”.

Nulla di più sbagliato! Agire in questo modo significa partire col piede sbagliato e dipendere dai clienti, sottostando così alle loro regole.

 

DETTA TU LE REGOLE

 

Chi vuole fare business in modo serio lo fa perché desidera essere indipendente e non può fare un ragionamento del genere, altrimenti tutto ciò non avrebbe senso e la tanto agognata indipendenza andrebbe a farsi friggere.

Ma…

  • Se la concorrenza è forte
  • Se è sbagliato abbassare i prezzi
  • Se si vuole emergere rispetto ai concorrenti

…Cosa si può fare?

La soluzione c’è e si chiama unicità e permette di essere subito riconoscibili agli occhi degli altri, di emergere e, dunque, distinguersi da chi opera nel tuo stesso settore.

 

COSA SIGNIFICA ESSERE UNICI

Se vuoi essere unico, devi diventare il punto di riferimento nella tua nicchia, nel tuo settore, su un argomento specifico. Non esistono scorciatoie. E’ un percorso impegnativo, ma in grado di portare risultati importanti al tuo business.

Devi fare in modo che coloro che cercano una soluzione sull’argomento di cui ti occupi si rivolgano a te, senza pensarci due volte.

Insomma, il pubblico a cui ti rivolgi deve subito pensare a te quando si parla di un determinato argomento, di cui tu sei competente e super specializzato.

E, secondo te, è possibile ottenere tale risultato se farai quello che hanno fatto gli altri prima di te?

Ecco, questo significa “unicità”! Tu devi diventare la persona, prima ancora che l’imprenditore, a cui le persone appartenenti alla tua nicchia si rivolgono per trovare la soluzione al loro problema.

 

ESEMPI PRATICI

Primo caso

 

Se sei un commercialista e proponi i tuoi servizi, puoi scegliere di aprire uno studio e offrire i classici servizi, proprio come fanno i tuoi colleghi.

Probabilmente abbasseresti i prezzi per attirare più clienti possibile oppure applicheresti uno sconto ai nuovi arrivati.

Ciò significa che ogni giorno dovresti lottare per accaparrarti un nuovo cliente, accettando anche rischi e conseguenze ormai note.

E cioè, pagamenti a 30/90/120 giorni o in base alla capacità mnemonica dei tuoi clienti, ulteriori sconti sui tuoi servizi/consulenze (che vuoi, c’è la crisi!), richieste creative pur di giustificare il ritardo dei pagamenti, etc.

Lavorare in questo modo significa dover rincorrere i tuoi clienti per ottenere il (giusto) pagamento, se sarai fortunato.

 

Secondo caso

 

Se invece sei un commercialista e decidi di specializzarti su come fare business all’estero, stai certo che col giusto messaggio e posizionamento riuscirai ad attirare imprenditori che desiderano avviare o sviluppare la propria attività all’estero.

Ed essendo TU il punto di riferimento per questi imprenditori, non dovrai sottostare alle loro regole e “richieste creative”.

Pertanto, sarai tu a essere il numero uno nella tua nicchia, quello specializzato in business all’estero.

Inoltre, il vantaggio di operare in una nicchia, scegliendo un argomento preciso, ti consente di vendere prodotti e servizi a prezzi più alti, con condizioni stabilite da te. Ovviamente nel rispetto della normativa o del codice deontologico, se sei un professionista iscritto all’albo o all’ordine professionale.

 

I PASSI DA COMPIERE

  • Individua la tua nicchia di mercato, partendo da un argomento che conosci bene o che ti interessa particolarmente, in modo da poterlo approfondire.
  • Scomponi l’argomento che hai scelto in tanti sotto-argomenti o sotto nicchie. L’ideale sarebbe trovare una nicchia, né troppo ampia e né troppo piccola, da servire attraverso i tuoi prodotti o servizi, che ti consenta di costruire un business sostenibile.
  • Specializzati e sii il migliore nel tuo settore e, dunque, sull’argomento che hai scelto di trattare.
  • Sviluppa contenuti di valore da offrire gratuitamente e crea relazioni con le persone appartenenti al tuo pubblico.
  • Crea prodotti/servizi approfonditi e su misura per soddisfare le esigenze o risolvere i problemi del tuo pubblico.

 

DI COSA HAI BISOGNO

 

Per concretizzare i 5 punti elencati sopra, ti segnalo due risorse che contengono le informazioni necessarie per passare all’azione.

A) Guide per individuare la tua nicchia su cui costruire il tuo business.

B) Percorso per realizzare la tua idea di business, a partire dal concepimento.

 

Leggi con attenzione le risorse indicate, ma soprattutto metti in pratica i consigli che trovi, perché sono frutto della mia esperienza e degli errori commessi in passato.

In questo modo, potrai contare su un percorso lineare da seguire, senza che tu commetta gli stessi errori che ho fatto io quando ho cominciato.

Spero tu possa apprezzare i miei consigli e mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi a tal proposito. Basta un commento qui sotto. Un minuto del tuo tempo per ripagare il mio lavoro.

Francesco Campa

Appassionato di Internet e nuove tecnologie, con un forte interesse verso il mondo dell'imprenditoria, mi occupo di ricercare siti web di successo e progetti online che abbiano un buon potenziale di sviluppo, in modo da aiutare coloro che desiderano trarre spunto per la costruzione del proprio business su Internet.

Il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati